Il Cembalo e la Neve

Non so se voi avete mai traportato un clavicembalo.
L’ho fatto ieri sera.
 
La neve ha reso tutto più poeticamente complicato.
 
Il camion scoperto fornitoci dal comune ha dato un tocco d’ironia.
 
La clavicembalara rompeva le scatole. Giustamente, dal suo punto di vista.
 
Il clavicembalo è pesante.
 
Le scale sono scale.
 
Io sono io, e gli altri due erano due personaggi.
 
I pasticcini erano buoni e io non avevo cenato.
 
Due pezzi, hanno suonato.
 
E nevicava.
 
Il problema dei musicisti seri è che vengono pagati per suonare. E basta. Non fanno altro.
Io non sono un musicista serio.
 
Ieri ero un coordinatore. E non vengo pagato. Ho fatto il facchino. Sono debole.
Ma sono contento così.
 
Il centro storico era molto strorico e poco centro.
 
 
 
 
Annunci

2 thoughts on “Il Cembalo e la Neve

  1. Francesca ha detto:

    per tutti quelli che non sanno cos’è un clavicembalo….io l’ho scoperto da poco….è lo zio del pianoforte….bacino dada

  2. giulia ha detto:

    che bello il clavincembalo è uno strumento davvero troppo troppo bello, stupendo fantastico……… bello bello bellooooooooooooooooooooooooooo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...