Intermezzo: lune batacchio e congelatori islandesi

La nottata al Bierkeller, seduta tra le panche arrotolate in un freddo poco primaverile, volgeva verso un perchè non riesco a scrivere oltre quel tipo di cose.

Io e il mio illustre chitarristacompagno di filosofie da pub, il valoroso A.P., si è iniziata una gara di metafore.

Persa. Pulcetta, con la sua luna-hula hop poco hip-pop, miseramente ci ha stracciato.

Così, soli, si è partiti a incolonnare visioni, una tu e una io, come si faceva tanti anni fa, con i sonetti a 4 mani (ricordi?).

Il risultato è qui, abbozzato, ed è già stato cantato.

Se vorrà espandersi, Tir Na NOg, o come vi chiamerete, o chi altri voglia, potrà.

 

 

 

La luna è un batacchio.

Deglutito dall’esofago della

strada viaggio verso il non mi và.

La terra è febbre

che me la sento addosso e i tuoi

palliativi sono congelatori islandesi, che

ci metto bottiglie vuote.

Sterzo verso il passavo di qua,

ma le luci sono muti gradini

di fumo, che tanto lo avresti già intuito.

Tu, viola vitigno, vanto del cigno,

riflesso ondulato di colline a terrazza,

tu, che ti devo un caffè sussurrato,

sai dove voglio arrivare?

 

 

(Panets & DeSeppo)

 

Annunci

11 thoughts on “Intermezzo: lune batacchio e congelatori islandesi

  1. UomoPerfetto ha detto:

    C’ho messo circa 40 minuti a leggere gli ultimi interminabili interventi!!! Ma ci sono riusito alla fine!
    Che dire, è da subito che ti dico di recuperare il numero della Riccia, altrimenti è un casino, soprattutto per cercare di invitarla da qualche parte…che ne so, il tuo prossimo concerto, la prossima grigliata all’orto etc…
    hai quasi finito la tesi? Bene, allora puoi dedicarti all’album per farlo uscire alla data che avevi detto!
    ciao!

  2. . ha detto:

    Come al solito noi grandi poeti siamo incompresi e ignorati dai più, e questo non può che riempirmi di malinconico orgoglio… Ma ti dirò di più, Dario; ti propongo altre visioni a mente lucida, come i vecchi sonetti a quattro mani che tu mi citi. Noterai che mente lucida è un placido eufemismo. Appunto che le mani possono essere più di quattro. Intervenga chi comprende e gnosce. Vado a incominciare:Come sfregio di fiammiferi spentiDanzo nel vortice di possibilità

  3. Dario ha detto:

    Accolgo:
     
    sparpagliato dalla rosa dei violenti
    m’infilo foglietto nel turbine vanità

  4. Barko ha detto:

    raccolgi i rimpianti che abiuri
    cullando dolcezze remote

  5. Barko ha detto:

    ps GL!!!
    ho scritto qualcosa sul mio blog che potrebbe assomigliare a un testo …dateci un occhio..

  6. . ha detto:

    Come sfregio di fiammiferi spentidanzo nel vortice di possibilità;

    sparpagliato dalla rosa dei violenti
    m’infilo foglietto nel turbine vanità.

    Raccogli i rimpianti che abiuri
    cullando dolcezze remote
    passate come ombra su muri
    di mani devote
     

  7. Dario ha detto:

    al dio del chissà dove sbaglio,
    che torno a strisciare

  8. . ha detto:

    Sull’aria di riccia del giovedì, ieri sera, Io Gilli e Federico si è improvvisato la seguente filastrocca:
     
    Ci fosse Calderoli come ministro della difesa
    Saremmo già in guerra con Gheddafi e Saddam Hussein
     
    Ci fosse Saddam Hussein come ministro della difesa
    Avremmo gli Americani a bombardarci tutto il dì
     
    Ci fossero gli Americani come ministri della difesa
    Avremmo i terroristi tutto il giorno sul metrò
     
    Ci fossero i terroristi et. etc. etc.
     
    Così, era una cosa simpatica
     

  9. Dario ha detto:

    ci piace!!
    Ma non so come continuare…

  10. Federico ha detto:

    Per onestà si sarebbe dovuto dire che la canzone era nata a partire dalla notizia che Mastella sarebbe potuto diventare Ministro della Difesa e questo apriva scenari inquietanti…. molto inquietanti….COMITATO NO MASTELLA MINISTRO DELLA DIFESA,COMITATO NO MASTELLA MINISTRO,COMITATO NO MASTELLA

  11. Valentina ha detto:

    Umido fuoco vortice silente
    bianca sera preludio di un cacofonico addio
     
    Per rispondere all’invito di cui sopra…… Non ti chiederei chi sia…… sappi che apprezzo…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...