Dario chiama, Pessoa risponde – (non è un intervento poliziesco anni ’70)

Sono circa 15 mesi che sto leggendo il Libro dell’Inquietudine di Bernardo Soares, di Fernando Pessoa…Beh, perchè è lungo, e molto inenso. E ne leggo tre pagine alla settimana. Quelle settimane che leggo molto. Qualcuno sostiene che io non riesca ad appassionarmi ai libri, ma non è vero. Diciamo che mi spiace se finiscono presto, così ho un comodino con due cataste di testi accanto al letto, quasi tutti iniziati, che mi fanno compagnia durante il sonno. Quasi nessuno è un romanzo ad intreccio, e così forse è più difficile avere una spinta ad arrivare alla fine il prima possibile. Per dire, un film di Hitchcock devi guardarlo d’un fiato, ma di un documentario della National Geographic, può anche bastarti una sequenza. Per dire, della savana, magari ti guardi le iene e tralasci i leoni. Magari l’esempio calza poco, alla fin fine di leoni ne abbiamo pieni i …cioè, ne abbiamo visti tanti nei documentari di Quark…sì, non è un esempio perfetto…ma…sto vedendo troppi film di Woody Allen? Anche secondo voi? Dio Santo…cosa stavo dicendo…
Ah sì, come mi capita spesso, ogni tanto prendo il Libro dell’Inquietudine e ne leggo una o due pagine, e lì ci trovo quello che mi serve, o il mio stato d’animo, o delle risposte a domande che mi sono appena fatto, o dei dubbi che le riconfermano.
Dicevo qualche giorno fa, in seguito ad una discussione, che forse la motivazione per cui non mi sono mai troppo esposto con le mie canzoni non è la paura di non essere all’altezza, ma l’orgoglio. Cioè la paura di non essere ritenuto all’altezza, mentre io sono convinto di esserlo…ci ho messo un pò a capirlo. Insomma, è una questione di superbia, di egocentrismo.
Proprio quella sera, ho preso il libro di Pessoa e vi ho letto questo frammento:
 
L’orgoglio è la certezza emotiva della propria grandezza. […] L’orgoglio, quando esiste da solo senza aggiunta di vanità, si manifesta nel suo risultato come timidezza: colui che si sente grande non spera che gli altri lo riconoscano in quanto tale, teme di confrontare l’opinione che ha di sè stesso con l’opinione che gli altri possono avere di lui. (trad. di A. Tabucchi)
 
Quindi ora so che sono timido per orgoglio.
E infatti me lo sono presa abbastanza quando ho partecipato rarissimamente a concorsi che mi hanno sempre riservato l’ultimo posto in classifica.
Allora forse il problema è che mi ritengo bravo mentre non lo sono, o che mi ritengo bravo, lo sono, ma gli altri non se ne accorgono, oppure che non mi ritengo bravo, qualcuno mi dice che lo sono, io ci credo, inizio a ritermi bravo, e vengo deluso da quelli che non mi ritengono bravo.
 
Per cui maturando prendo coscienza della situazione e scrivo sempre di meno.
Non è forse un caso che non solo le mie canzoni si fanno sempre più rare e diluite nel caos del piano sequenza della mia vita, ma anche che i miei interventi su questo blog siano diminuiti in frequenza, intensità, slancio emotivo e ampiezza.
Qualcuno forse ne gioirà.
Annunci

9 thoughts on “Dario chiama, Pessoa risponde – (non è un intervento poliziesco anni ’70)

  1. Unknown ha detto:

    Mah.. sintetizzando:di rabbia ne hai, di orgoglio pure… la rabbia e l’orgoglio… rabbia e orgoglio… mumble… mi soviene qualcosa…
    Stai un pò a vedere che la pensi come me???
    Propongo la cancellazione del tuo blog e il varo di uno nuovo, tipo: "Space live di Ratsy 16"… ne sarei il primo visitatore quotidiano.

  2. Bafio ha detto:

    Sì dai!
    Apri un altro blog…ti consiglio di chiamarlo "Io e quei luridi cani che non la pensano come me, li brucerei tutti e farei saltare loro le macchine"
     
    Come primo post consiglio un’intervista a te stesso.

  3. Federico ha detto:

    Io di sicuro non ne gioierei e spero che tu continui a scrivere.Fabio mi sembra proprio un caro ragazzo, di quelli che parlano di ciò che non conoscono, l’ironia quando si basa sull’ignoranza bè… mi da quella strana sensazione… l’ignoranza è senza dubbio pericolosa ma sempre meglio che rigirare la frittata con la precisa coscienza di starlo facendo… spero dunque che sia solo ignorante e non malevolo…

  4. Dario ha detto:

    Santo Cielo…ragazzi, questo post parlava di me e della mia crisi di coscienza…ma con questo non intendevo
     
    1. Diventare di destra
    2. Scrivere articoli contro i musulmani
    3. Aprire un altro blog
    4. creare un banco di discussione politica (quello lo feci con Musica & Politica, ricordate)
    5. Cambiare sesso
    6. Altro (specificare)
     
    Quindi, vabbè, il Tibe ha iniziato per scherzare…il Baffo è stato colpito dalla provocazione e forse ha calcato un pò la mano…RainDancer si è sentito offeso…ma in questo io non c’entro niente, ve lo giuro…
    Però alla fin fine mi sembra anche interessante…continuate pure.
    Sulla Fallaci io non mi pronuncio: non ho mai letto niente di lei, quindi sarebbe fuori luogo.

  5. Richard_SBK83 ha detto:

    Ragazzi cerchiamo di capirci tutti quanti:
    1)Marco voleva fare solo una battuta, collegandosi all’intervento scherzoso che Dario ha fatto sul suo blog.
    2)Fabio per quel po’ che lo conosco posso dire che è un gran bravo ragazzo intelligente e simpatico. Penso che alla fine abbia solo mal interpretato l’intervento di Marco
     
    Possiamo stare tutti tranquilli, Marco ha fatto la classica battutaccia nel tentativo di far cambiare "sponda politica" a Dario che, ringraziando Dio, non è ne un pupazzo ne una banderuola che cambia idea ogni 5 minuti.  Probabilmente è stata molto più brutta quella volta che al compleanno di Dario in cui io Stefano e Luca gli abbiamo regalato una camicia nera, glie l’abbiamo fatta indossare e abbiamo fatto due foto…….il tutto tra l’ilarità generale e lo stupore di alcune ragazzine che, causa la loro ignoranza storica, non avevano capito il gesto.
    Ma anche lì era solo uno scherzo: nessuno ha obbligato nessun altro a votare per questo o quel partito. Mi capita tante volte di dire a Fabio Zanella di votare destra ma sa che lo faccio per ridere come anche mi capita di essere preso in giro per le mie scelte politiche dal cugino del suddetto Fabio, Luca Balma. Alla fine usciamo col sorriso sulle labbra senza che nessuno si senta offeso.
    Ragazzi un consiglio…rideteci su.
     
    Poi a dire il vero l’intervento di Dario parla di tutte altre cose e mi sento di dire questo:
    Un giorno o l’altro Dario perde la pazienza e si incazza con tutti quanti. Chi più chi meno abbiamo tutti abusato della sua pazienza e prima o poi ci porta il conto. Facciamo attenzione, e qui non sto scherzando, in troppi ultimamente lo hanno trattato male.

  6. Unknown ha detto:

    Hey hey, stiamo calmi! Ma che provocazione??? Ho voluto solo fare una battuta (chi non l’ha capita non capisco perchè si scaldi tanto) come il rapporto tra me e dario vive (e sopravvive) anche grazie alle battute (io dico che è un bombarolo mangiabambini e lui dice che sono un fascistone con manganello enfio di olio di ricino…) ma tutto quello che provo è divertimento e non rabbia ne fastidio… Non vediate sempre e solo provocazioni, se no passa la voglia anche solo di parlare

  7. Luca ha detto:

    tanto per puntualizzare con richard…io non ti prendo in giro per le tue scelte politiche…io ti insulto seriamente!!

  8. vale ha detto:

    ciao anche se dici di aver diminuito il numero di interventi sul tuo blog si direbbe che riesci comunque ad alzare un polverone!!  perchè smettere di scrivere? non farlo per il giudizio degli altri, fallo per te stesso.in effetti si, andavo al darwin, anche se secondo me è più probabile che ci siamo visti al bierkeller, sono spesso li con fede (raindancer),paolo livieri etc. etc.ciao 

  9. Federico ha detto:

    …per capirci è quella creatura che vista di profilo è uguale al mostro di Loch Ness…(ma non fateglielo notare, è molto suscettibile e potrebbe divorarvi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...