Bilancio musicale di metà anno

Ma sì, facciamolo…

Tra le novità di questo periodo c’è senza dubbio il mirabolante ingresso nella “famiglia” Provincia Italiana Group. La storica band torinese, che propone cover del cantautore Vinicio Capossela contornate da canzoni popolari del Sud, mi ha accolto con grande calore. Con loro ho già fatto tre date, e in programma c’è la chiusura di Sweet Home Barolo, nella splendida cornice delle Langhe.

Finalmente, dopo quasi 4 anni, ho ancora condiviso il palco con i mitici Perturbazione. Reduci del grande successo di Sanremo – il loro pezzo, L’unica, è stato il più programmato dalle radio italiane – hanno partecipato ad un omaggio a Gipo Farassino, l’11 giugno, al Teatro Carignano, per la Fondazione Caterina Farassino.Dario Mimmo e i Perturbazione

Un grande onore per me accompagnarli con la fisa, su La mia città, di Gipo, e Del nostro tempo rubato (forse uno dei loro pezzi più belli). Che emozione, ragazzi, suonare sul palco del Carignano, dopo aver vissuto qualche breve momento di dolcevita torinese all’ora dell’aperitivo.

Soddisfazioni anche per il Corso di Fisarmonica del giovedì che si è concluso al Circolo No.à di Corso Regina, con una divertente cena allietata dalla costante presenza dei mantici. Qui un frammento della serata:

All’inizio dell’anno è anche uscito un disco a cui ho collaborato. Si tratta di Brutti Sogni intelligenti, del cantautore torinese Fra Diavolo. Un bel lavoro registrato in presa diretta in una sola caldissima giornata della scorsa estate, a cui ho contribuito per due pezzi: Della cricca – una beguine come piacciono a me – e Torba – una tango maledetto. Precedentemente avevo già collaborato con Fra Diavolo in Plotoni di forchette.

Intanto si attende qualche data per i Tavernacustica (sicuramente il 10 luglio siamo a Bruino), che zitti zitti, al di là dei cambi di nome, camminano lentamente verso il decennale… vi stupiremo presto con un repertorio rinnovatissimo e patinatissimo.

Per sapere dove sarò, guardate il calendario

Annunci

Audizione YTSO II: I’m a Potential Finalist!

YTSO 2011

Si avvicina il Natale, ed ecco qualche regalo in anticipo… Intanto venerdì prossimo torno a fare un concerto interamente dedicato alle mie canzoni, cosa che non si verificava da anni. E poi qualche giorno fa mi è giunta la notizia dalla YouTube Symphony Orchestra:

Dear dariodeseppo, As the Official Organization administering the YouTube Symphony Orchestra II it is our pleasure to inform you that your video has been selected as a Potential Finalist or Potential Alternate!

Insomma, la mia improvvisazione ha passato le prime selezioni, rendendomi di fatto un potenziale finalista…

Ora la penultima fase prima del definitivo giudizio di Mason Bates (compositore del brano su cui ho suonato il mio assolo) consiste nella classica votazione popolare. Non so quanta reale influenza abbia per la scelta dei vincitori, ma per non saper nè leggere nè scrivere (nè suonare), invito tutti a votarmi…

Da oggi fino al 17 dicembre, sul canale della YTSO troverete tutti i video dei semifinalisti… cercate il mio e mettete un bel “vota questo video” (naturalmente se vi piace – ma anche se non vi piace, tanto che vi costa?). Può votare chiunque con il limite di una volta al giorno, anche senza avere un account youtube.

Naturalmente per me è già un ottimo risultato essere arrivato a questo punto: siamo rimasti 17 improvvisatori ritmici e 18 lirici. Tra questi saranno proclamati 4 vincitori: due suoneranno a Sydney con l’Orchestra e due in streaming da casa (!?). Ma insomma, comunque vada è stato un successo!

Tra l’altro fra i concorrenti ci sono alcuni personaggi veramente incredibili… ma dopo aver battuto il tamarro prog dance e l’organista anni 80, rimangono ancora in gara il rocckettaro greco pesante e l’uomo bottiglia

In ogni caso, datevi da fare per spedirmi a Sydney!

Audizione per la YouTube Symphony Orchestra

La YouTube Symphony Orchestra sta raccogliendo i talenti da inserire nel suo organico per il 2011. La selezione avviene naturalmente tramite audizioni video, rigorosamente caricate su YouTube dai candidati. Chiunque può partecipare al bando. Naturalmente, trattandosi di un’orchestra sinfonica, l’organico base è quello degli strumenti classici, ma c’è una possibilità anche per i musicisti “non convenzionali”: Mason Bates, l’autore del brano Mothership, scritto apposta per l’Orchestra, ha ritagliato nel pezzo due spazi di improvvisazione all’interno dei quali due strumentisti di qualsiasi genere posso cimentarsi nell’esecuzione di un proprio assolo originale. Una parte è più ritmica, dagli accenti blues, l’altra è più meditata, lirica. Sulle basi preregistrate dall’orchestra, e naturalmente reperibili su Youtube con le partiture di sostegno per l’armonia, l’aspirante solista può inventare una propria parte strumentale (o vocale), riprendersi mentre la suona, caricare il video sul proprio canale e inviarlo seguendo le istruzioni.

Io ho dato il mio piccolo contributo per l’improvvisazione ritmica. Non nascondo di aver avuto qualche difficoltà: seguire un’orchestra classica non è semplice per chi come me non ci ha mai suonato (in differita poi…). Le armonie del  pezzo sono tra l’altro abbastanza complesse, e comunque non scontate. E’ uscita fuori sta roba qua…

Ho preparato abbastanza accuratamente l’incipit e l’ultima parte (pensati come valzer e poi compressi nel sei ottavi incalzante), il resto segue un canovaccio su scale che avevo predefinito.

Scadenza del concorso, 28 novembre 2010. I vincitori suoneranno a Sidney in aprile 2011, con la YouTube Symphony Orchestra… sinceramente non credo che col mio solo potrei scendere più a sud di Pinerolo 😉